L’Atlante delle Denominazioni di Origine di Quattrocalici

Radicchio di Chioggia IGP

Radicchio di Chioggia IGP

Caratteristiche del prodotto Radicchio di Chioggia IGP

L’Indicazione Geografica Protetta «Radicchio di Chioggia» IGP sia nella tipologia «precoce» che in quella «tardiva», e’ riservata al radicchio che risponde alle condizioni ed ai requisiti stabiliti nel disciplinare di produzione. Caratteristiche del prodotto Il Radicchio di Chioggia e’ una pianta con lamine fogliari rotondeggianti, strettamente embricate tra loro che formano un grumolo di forma sferica; tali foglie hanno colore rosso piu’ o meno intenso con nervature centrali bianche. Le colture destinate alla produzione della Indicazione Geografica Protetta «Radicchio di Chioggia» nelle due tipologie «precoce» e «tardiva», devono essere costituite da piante della famiglia delle Asteraceae genere Cichorium specie intybus varieta’ silvestre. All’atto dell’immissione al consumo, il «Radicchio di Chioggia I.G.P.» deve presentare le seguenti caratteristiche: A) Radicchio di Chioggia I.G.P. – tipologia precoce: a) aspetto: grumolo di pezzatura medio-piccola, ben chiuso, corredato da modesta porzione di radice tagliata in maniera netta sotto il livello del colletto; b) Colore: foglie caratterizzate da una nervatura principale di colore unicamente bianco che si dirama in molte piccole penninervie nel lembo fogliare notevolmente sviluppato di colore caratteristico dal cremisi all’amaranto c) Sapore: foglie di sapore dolce o leggermente amarognolo e di consistenza croccante B) Radicchio di Chioggia I.G.P. – tipologia tardivo: a) Aspetto: grumolo di pezzatura medio-grande, molto compatto, corredato da modesta porzione di radice recisa in maniera netta sotto il livello del colletto; b) Colore: foglie caratterizzate da una nervatura principale di colore unicamente bianco perla che si dirama in molte piccole penninervie nel lembo fogliare notevolmente sviluppato colore amaranto carico; c) Sapore: foglie di sapore amarognolo e di consistenza mediamente croccante; Zona di produzione La zona di produzione del «Radicchio di Chioggia», tipologia «tardivo», comprende diversi comuni nell’ambito delle provincie di Venezia, Padova, Rovigo. Il «Radicchio di Chioggia», tipologia «precoce», viene prodotto all’interno dei comuni litoranei di Chioggia (Venezia) e Rosolina (Rovigo) dove le particolari condizioni pedoclimatiche consentono di esaltare le peculiari caratteristiche della tipologia precoce.

Condividi questa pagina sui social   Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

I Dettagli della denominazione Radicchio di Chioggia IGP

Creata nel2008
RegioneVeneto
ProvincieVenezia, Rovigo, Padova
Tipo di denominazioneIGP
MerceologiaOrtaggi

Il disciplinare della denominazione Radicchio di Chioggia IGP

Il link rimanda alla pagina del disciplinare della denominazione Radicchio di Chioggia IGP, con il pdf della versione aggiornata del disciplinare

Argomenti correlati

  • Registrati su Quattrocalici

  • Il Blog di Quattrocalici

    Quaderno di degustazione - My Wines

    Come compilare la scheda di degustazione per un vino

    La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
  • Le Regioni del Vino

  • My Wines – Quaderno per le Degustazioni

    My Wines - Quaderno di Degustazione