Stampe etichette adesive per bottiglie di vino: perché sono così importanti?

0
377

La rilevante importanza delle etichette adesive

Al giorno d’oggi, in una società dove il mercato propone sempre più prodotti, l’etichetta adesiva assume un’importanza fondamentale, sia a scopo informativo che commerciale.

La funzione basilare di un’etichetta adesiva è quella di fornire le informazioni descrittive del prodotto a cui fa riferimento, nonché del suo imballo o contenitore. Un altro aspetto molto importante di un’etichetta adesiva è quello di attrarre il potenziale acquirente di un prodotto, per indurlo ad acquistare. Sotto quest’ultimo aspetto, a giocare un ruolo fondamentale è l’aspetto grafico, ovvero quello che mette in moto il processo di comunicazione visiva. Non a caso, se fai mente locale e pensi ad uno scaffale di un supermercato, puoi benissimo dedurre che l’aspetto competitivo tra i vari prodotti in vendita è molto elevato. In altre parole, riuscire ad emergere risulta un’impresa abbastanza ardua, se alla base non vi è un’eccellente progettazione e grande inventiva (le grandi idee fanno la differenza). In secondo luogo, anche i materiali delle etichette, le varie tecniche adottate per la stampa ed i formati, assumono un ruolo fondamentale ai fini comunicativi.

La progettazione di un’etichetta adesiva per una bottiglia di vino

Le case produttrici di vini, sono quelle che puntano maggiormente su etichette realizzate seguendo gli aspetti progettuali appena descritti. Tuttavia nella progettazione e realizzazione di etichette adesive adatte alle bottiglie di vino esistono altri aspetti progettuali rilevanti.

A tal proposito dovrai venire a conoscenza delle norme che regolano la stampa delle etichette adesive per bottiglie di vino. In Italia, infatti, esiste una normativa da rispettare alla lettera, se non vuoi rischiare di incorrere in particolari sanzioni amministrative. Un altro aspetto riguarda la scelta del carattere di scrittura ed il colore dell’etichetta. In secondo luogo, il formato dell’etichetta (non sempre lo stesso, ma variabile in base a determinate esigenze), lo spessore della carta utilizzata in fase di stampa (la cosiddetta grammatura) ed infine, dovrai sapere quali sono gli elementi essenziali (con priorità assoluta) da riportare sull’etichetta.

Le informazioni obbligatorie sull’etichetta, in base alla normativa

Per alcune tipologie di vini, come quelli Di Origine Controllata, le norme prevedono che sull’etichetta adesiva vengano riportate alcune informazioni, come il luogo d’origine, ovvero l’area geografica di coltivazione delle uve, la gradazione alcolica espressa in percentuale, la provenienza del vino, tutti i dati di chi ha imbottigliato il vino, il tasso di zuccheri contenuto in un vino, la presenza o meno di sostanze provocanti allergie, a quale annata appartengono le uve con cui è prodotto un determinato tipo di vino ed, infine, il lotto a cui appartiene (il numero che identifica un vino) e la qualità.

Dunque, come già detto nel paragrafo precedente, trovandoti a dover stampare delle etichette per bottiglie di vino, dovrai rispettare la normativa ed inserire necessariamente le informazioni appena descritte. A tal proposito, per evitare di cadere in errore, ti consigliamo di consultare un esperto in materia.

I caratteri da utilizzare ed il colore di un’etichetta adesiva da vino

Come già sai, uno degli aspetti progettuali da prendere in considerazione per la realizzazione di un’etichetta adesiva da vino è quello relativo alla scelta dei caratteri con cui scrivere il testo (font). Esso dovrà essere delle dimensioni adeguate e graficamente leggibile. L’utilizzo di un determinato carattere di scrittura, piuttosto che di un altro, può mettere immediatamente in evidenza il valore di un vino. Anche il colore di un’etichetta assume fondamentale importanza nella fase progettuale e realizzativa. In linea generale, in ambito alimentare è molto semplice capire come il colore di un’etichetta possa richiamare fortemente un determinato prodotto. Ad esempio, il giallo viene spesso utilizzato per i prodotti da forno ed il marrone per il caffè.

Tuttavia, non sempre il colore di un’etichetta è legato a quello del prodotto.

Nel caso delle bottiglie di vino, i colori che possono essere utilizzati per un’etichetta sono diversi. Ad esempio, i colori più accesi come il rosso, l’arancione o il giallo possono essere più adatti ad attirare un pubblico giovane, come di contro, colori meno accesi (bianco, bordeaux, nero), sono ideali per vini di valore, pensati per un pubblico d’élite.

Ciò vuol dire che la psicologia del colore gioca un ruolo fondamentale nella realizzazione di un’etichetta.

Un formato d’etichetta diverso a seconda delle esigenze di vendita

Nella realizzazione di un’etichetta adesiva per una bottiglia di vino, probabilmente, uno degli aspetti da non sottovalutare assolutamente è quello della scelta del formato. È in base ad esso, che un potenziale cliente potrebbe lasciarsi indurre all’acquisto di una determinata bottiglia di vino piuttosto che di un’altra. Dunque, in questa fase progettuale ti conviene cercare di capire bene quale sia il target di vendita del vino a cui farà riferimento l’etichetta, il tipo di distribuzione commerciale, ovvero se quel determinato tipo di vino è destinato ai grandi centri di vendita oppure a negozi specifici, se la vendita sarà soltanto italiana o anche estera, ovviamente la forma della bottiglia ed, infine, il prezzo di vendita.

La carta su cui stampare l’etichetta

Potrebbe sembrarti banale e scontato, ma lo spessore della carta di stampa è di fondamentale importanza. Di solito si utilizzano spessori di carta che vanno dai 70 ai 90 grammi, ma comunque sia ti conviene scegliere sempre della carta di buona fattura, per evitare alcuni inconvenienti come il facile distacco dalla bottiglia (la scelta di una carta più porosa, ad esempio, ti offre un migliore assorbimento della colla, una maggiore aderenza alla bottiglia ed una buona resistenza) o la possibilità di strapparsi con estrema facilità.

Gli elementi prioritari da riportare in etichetta

Quindi, come abbiamo ben capito, prima ancora di arrivare alla stampa, dovrai essere a conoscenza di ciò che va assolutamente riportato in etichetta. Dunque, per priorità dovrai inserire il nome della cantina, il nome del vino, le terra d’origine, il tipo di denominazione ed infine l’anno di produzione.

In conclusione, avendo capito in pochi passaggi, come progettare e portare a compimento la stampa di etichette per bottiglie di vino, ti ricordiamo che svariate ed ottime soluzioni di stampa di etichette adesive puoi trovarle su LabelDoo. Su questo sito avrai la possibilità di richiedere la stampa di etichette adesive personalizzate e di alta qualità, in riferimento al tuo prodotto e, nel caso specifico, alle tue bottiglie di vino.