L’Atlante delle Denominazioni di Origine di Quattrocalici

La Bella della Daunia DOP

La Bella della Daunia DOP

Caratteristiche del prodotto La Bella della Daunia DOP

La denominazione d’origine protetta “La Bella della Daunia” e’ riservata alle olive da tavola di colore verde e di colore nero ottenute dalla varietà di olivo la “Bella di Cerignola”. La zona di produzione della denominazione di origine protetta “La Bella della Daunia” comprende in provincia di Foggia, parte dei territori comunali di Cerignola, Orta Nova, Stornarella e Trinitapoli e gli interi agri di San Ferdinando e Stornara.
La raccolta delle olive avviene direttamente dalla pianta, a cominciare dal 1 ottobre; per le olive verdi nel momento in cui la pellicola inizia a virare dal verde foglia al verde paglierino con lenticelle ben pronunciate, per le olive nere quando le olive sono invaiate o mature con colorazione rosso vinoso. Per evitare il contatto delle olive con il terreno devono essere usati dei teli. All’atto dell’immissione al consumo l’oliva verde da mensa D.O.P. “La Bella della Daunia” deve avere le seguenti caratteristiche: – la tonalità di colore deve essere verde paglierino uniforme con lenticelle marcate; – forma allungata, somigliante ad una susina con base ristretta ed apice acuto e sottile; – delicatezza, sapore e consistenza piena e compatta della polpa. All’atto dell’immissione al consumo l’oliva nera da mensa D.O.P “La Bella della Daunia” deve avere le seguenti caratteristiche: – colore deve essere nero intenso all’esterno; – forma allungata, somigliante ad una susina con base ristretta ed apice acuto e sottile; – delicatezza, sapore e consistenza piena e compatta della polpa.

I Dettagli della denominazione La Bella della Daunia DOP

Creata nel2000
RegionePuglia
ProvincieFoggia
Tipo di denominazioneDOP
MerceologiaFrutta

Il disciplinare della denominazione La Bella della Daunia DOP

Il link rimanda alla pagina del disciplinare della denominazione La Bella della Daunia DOP, con il pdf della versione aggiornata del disciplinare

Argomenti correlati

  • Registrati su Quattrocalici

  • Il Blog di Quattrocalici

    Quaderno di degustazione - My Wines

    Come compilare la scheda di degustazione per un vino

    La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
  • Le Regioni del Vino

  • My Wines – Quaderno per le Degustazioni

    My Wines - Quaderno di Degustazione