L’Atlante delle Denominazioni di Origine di Quattrocalici

Radicchio di Verona IGP

Radicchio di Verona IGP

Caratteristiche del prodotto Radicchio di Verona IGP

La IGP «Radicchio rosso di Verona» è attribuita alla produzione ottenuta da piante appartenenti alla famiglia delle Compositae, genere Cichorium, specie inthybus, ecotipo Radicchio rosso di Verona. Il «Radicchio rosso di Verona» può essere «tipo precoce» oppure «tipo tardivo». Favorite dalle basse temperature invernali le foglie assumono la tipica colorazione rosso scuro intensa e, addossandosi le une alle altre, danno al cespo la forma di tipico grumolo compatto. La nervatura principale delle foglie, molto sviluppata, è di colore bianco; per il «tipo tardivo», dopo l’intervento di forzatura ed imbianchimento, le foglie acquisiscono la tipicità di croccantezza e di gusto leggermente amarognolo. La zona di produzione del «Radicchio rosso di Verona» comprende il territorio di numerosi comuni in provincia di Verona.

Condividi questa pagina sui social   Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

I Dettagli della denominazione Radicchio di Verona IGP

Creata nel2009
RegioneVeneto
ProvincieVerona, Vicenza, Padova
Tipo di denominazioneIGP
MerceologiaOrtaggi

Il disciplinare della denominazione Radicchio di Verona IGP

Il link rimanda alla pagina del disciplinare della denominazione Radicchio di Verona IGP, con il pdf della versione aggiornata del disciplinare

Argomenti correlati

  • Registrati su Quattrocalici

  • Il Blog di Quattrocalici

    Quaderno di degustazione - My Wines

    Come compilare la scheda di degustazione per un vino

    La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
  • Le Regioni del Vino

  • My Wines – Quaderno per le Degustazioni

    My Wines - Quaderno di Degustazione