L’ATLANTE DELLE DENOMINAZIONI DI ORIGINE di Quattrocalici

Fiore Sardo DOP

La Denominazione

Fiore Sardo DOP

La denominazione “Fiore Sardo DOP” è riservata al formaggio a pasta dura cruda, prodotto esclusivamente con latte intero di pecora, fresco, coagulato con caglio di agnello o di capretto. La pasta è modellata con particolari stampi per conferire alle forme l’aspetto caratteristico. Dopo una breve sosta in salamoia le forme vengono salate a secco. È usato da tavola quando non supera i tre mesi di stagionatura, o da grattugia se la stagionatura ha superato i sei mesi. Presenta le seguenti caratteristiche: 1. forma costituita da due tronchi di cono molto schiacciati a basi orizzontali, unite fra loro rispettivamente per la base maggiore e conferenti quindi allo scalzo la forma a ; 2. peso: da Kg 1,500 a Kg 4, con variazioni, in più o in meno, in rapporto alle condizioni tecniche di produzione; 3. crosta da giallo carico a marrone scuro; 4. pasta bianca o giallo paglierino; 5. sapore più o meno piccante a seconda dello stadio della maturazione; 6. grasso sulla sostanza secca: minimo 40%. La zona di produzione del formaggio di cui trattasi comprende l’intero territorio della regione sarda.

Fiore Sardo DOP

La Denominazione nei dettagli

Creata nel1996
RegioneSardegna
ProvincieCagliari, Nuoro, Oristano, Sassari, Carbonia-Iglesias, Medio Campidano, Ogliastra, Olbia-Tempio
Tipo di denominazioneDOP
MerceologiaFormaggi
Fiore Sardo DOP

Il Disciplinare della denominazione

Il link rimanda alla pagina del disciplinare della denominazione Fiore Sardo DOP, con il pdf della versione aggiornata del disciplinare.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.