Produzione italiana vino per categoria denominazione

La produzione di vino in Italia nel 2011 suddivisa per categoria di denominazione

0
184

Il totale della produzione di vino in Italia nel 2011, sommando i valori relativi a Vino da Tavola (VdT), vini DOC e vini DOCG, ammonta a circa 41 milioni di ettolitri. Di questi, il 37% è riconducibile ai vini DOC e DOCG, il 33% ai vini IGT e il rimanente 30% ai vini da tavola. Dal 2005 a questa parte, i vini da tavola hanno subito un inesorabile riduzione nel totale, passando dal 42% del 2005 al 29% del 2011. Questo decremento è andato a vantaggio delle DOC/DOCG e IGT in misura equiripartita: infatti nel 2005 le IGT coprivano il 27%  del totale e le DOC/DOCG il 31% (distacco di 4 punti a favore di quest’ultime) e nel 2011 le IGT sono al 33% mentre le DOC/DOCG al 37% (sempre 4 punti di differenza). Detta così, sembrerebbe che la produzione di vino italiano si sia avviata ad un percorso di virtuoso incremento qualitativo. In realtà questo dato di fatto è stemperato dalla proliferazione di denominazioni che è avvenuta in questo stesso lasso di tempo: infatti le DOCG sono passate da 10 a 73, le DOC nell’ultimo decennio sono passate da 192 a 330 (!), le IGT da zero a 118. Molti vini che anni fa rientravano nella categoria dei vini da tavola, non per considerazioni qualitative ma normative (esempio più illustre il Bolgheri Sassicaria, oggi DOC) sono quindi oggi passati “d’ufficio” – per così dire – ad una categoria superiore. Il dato “pulito” di incremento qualitativo, in uno scenario in così rapida evoluzione, risulta pertanto difficilissimo da “quantificare”.

CONDIVIDI
Previous articleProduzione italiana vino per regione
Next articleProduzione italiana di vino per tipologia (colore)

Laureato in Chimica, Sommelier con interessi in campo biochimico ed enologico, appassionato di Enografia e storia del Vino e della Vite, soprattutto per quanto riguarda gli aspetti che legano la produzione vitivinicola al territorio e alla vicende umane. Ha fondato Quattrocalici.it nel 2011 ed è l’autore della struttura e del progetto del portale, nonchè della struttura e dell’impostazione della maggior parte dei suoi contenuti. Fin da allora si occupa attivamente di marketing e comunicazione del vino e di divulgazione nel campo dell’enogastronomia.