Il Glossario della Degustazione di Quattrocalici

poco morbido

Morbidezza del vino

vino poco morbido

Vino poco morbido

Un vino si definisce “poco morbido” quando la sua componente di morbidezza risulta poco marcata, e la sensazione che prevale è quella di una certa “durezza” determinata dall’acidità, sapidità, o, nel caso di un vino rosso, dai tannini. La morbidezza del vino è determinata dalla presenza di sostanze che hanno la proprietà di “arrotondare” o “ammorbidire” le sensazioni gustative e palatali del vino. Queste sostanze appartengono al gruppo dei polialcoli (ad esempio il glicerolo) e sono il risultato di reazioni secondarie che accompagnano la fermentazione alcolica. Un vino “poco morbido” può esserlo per sua intrinseca natura, ad esempio in funzione delle caratteristiche del vitigno, o perchè giovane e quindi richiede un più lungo periodo di affinamento, o per carenze della materia prima o nel processo di vinificazione.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.