La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Rotberger e i suoi vini

    Il Rotberger é un raro vitigno di origine tedesca, frutto di un incrocio tra Riesling renano e Trollinger (Schiava) ed è, come tale, parente stretto del vitigno a bacca bianca Kerner. Il Rotberger condivide molte caratteristiche con il suo precursore Trollinger, in particolare la ricca fragranza che porta ai vini. Come il Trollinger, anche il Rotberger è sensibile all’oidio ma ha una buona resistenza al gelo (una caratteristica utile, poiché entrambe le varietà sono coltivate in zone a clima fresco). Con autunni relativamente secchi, essendo una varietà a maturazione tardiva, il Rotberger può dunque raggiungere la piena maturazione anche in climi freddi. L’ incrocio é stato ottenuto nel 1928 dal dott. Heinrich Birk (1898-1973) dell’Istituto di Ricerca di Giesenheim. Il Rotberger è stato sviluppato nella stessa epoca dello Zweigelt, divenuto poi uno dei vitigni a bacca nera più importanti in Austria.

    rotberger vitigno

    Inizialmente fu proprio lo Zweigelt a ricevere dal suo sviluppatore, il dottor Friedrich Zweigelt, il nome Rotberger, cosa che portò alla confusione tra le due varietà fino agli anni ’70, quando l’uva austriaca fu ribattezzata con i nome del suo creatore. Il Rotberger in ogni caso non ha raggiunto la fama del suo (ex) omonimo, ma regala dei vini interessanti e corposi, con aromi intensi e vivaci di bacche rosse. La diffusione del Rotberger è piuttosto limitata e la troviamo soprattutto in Germania, nel Palatinato (Hessische Bergstraße) e nel Nahe, poi in Canada (Okanagan Valley) nella Columbia Britannica e in poche altre zone nel Liechtenstein, in Austria e, limitatamente all’Alto Adige, anche in Italia. Le caratteristiche di acidità e profumi del Rotberger gli garantiscono una vocazione naturale per la vinificazione in rosato. Il Rotberger non è al momento iscritto al Registro Nazionale Varietà di Vite.

    Condividi questa pagina sui social   Share on Facebook
    Facebook
    Pin on Pinterest
    Pinterest
    Tweet about this on Twitter
    Twitter
    Share on LinkedIn
    Linkedin

    Informazioni generali sul vitigno Rotberger

      Il vitigno Rotberger è uno dei  Vitigni ibridi e incroci a Bacca nera della regione Trentino-Alto Adige, registrato ufficialmente dal . La sua superficie coltivata a livello nazionale ammonta a 5 ha.
      Colore baccaBacca nera
      Categoria vitigniVitigni ibridi e incroci
      Regioni Italiane principaliTrentino-Alto Adige
      Superfice vitata nazionale5 ha
      PrecursoriRiesling Renano, Schiava grossa

      Rotberger - Ampelografia del vitigno

      Ogni vitigno viene caratterizzato tramite dei descrittori ampelografici che definiscono l'aspetto dei suoi principali elementi. Le caratteristiche ampelografiche del vitigno Rotberger sono:

      Caratteristiche della foglia

      Il vitigno Rotberger ha Foglia media, Pentagonale, Pentalobata.

      Caratteristiche del grappolo

      Il vitigno Rotberger ha Grappolo compatto, Grappolo medio, Grappolo cilindrico.

      Caratteristiche dell'acino

      Il vitigno Rotberger ha acini dimensione media, grandi, di forma Sferoidale, con buccia Buccia pruinosa, spessa e di colore blu-nera.

      Rotberger - Caratteristiche del vino

      Il vino prodotto da ciascun vitigno, vinificato in purezza, possiede caratteristiche organolettiche ben precise. Le caratteristiche organolettiche dei vini prodotti con il vitigno Rotberger sono:
      Il vino che si ottiene dal vitigno Rotberger è di colore Rosso rubino. Al palato è Fruttato, Erbaceo, Speziato, tannico.

      Rotberger - Caratteristiche colturali e produttive

      Ciascun vitigno possiede caratteristiche colturali e produttive ben precise, quali la produttività, la resa, l'epoca di maturazione, il tipo ideale di clima o di potatura, la sensibilità alle avversità o la maggiore o minore resistenza alle malattie e moltre altre. Per il vitigno Rotberger le caratteristiche principali sono:

      I Libri di Quattrocalici

      my wines quaderno degustazione

      My♥Wines

      Il Quaderno per le Degustazioni di Quattrocalici. Include 78 schede di degustazione da compilare seguendo il classico schema visivo/olfattivo/gustativo/abbinamenti e una Guida introduttiva alla degustazione semplice e schematica per chi si avvicina per la prima volta alla degustazione, ma che può servire da promemoria per i degustatori più esperti.

      conoscere il vino - il libro

      Conoscere il Vino  - Il Libro

      "Conoscere il Vino" raccoglie in un volume di 300 pagine tutto quello che c'è da sapere su questa affascinante materia. Una guida completa al vino, 20 Schede Regionali dei vini d'Italia, 14 Schede Nazionali dei principali paesi produttori di vino del mondo, 99 Schede dettagliate dei più importanti vini Italiani, di cui 10 spumanti, 37 bianchi, 35 rossi, 7 rosati e 10 vini da dessert. Il modo più efficace per acquisire una cultura di base sul vino.

      • Registrati su Quattrocalici

      • Il Blog di Quattrocalici

        Quaderno di degustazione - My Wines

        Come compilare la scheda di degustazione per un vino

        La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...