Sapidità del Vino

sapidità del vino

La Sapidità del vinoTutti i termini dell’Esame Gustativo.

La sapidità di un vino è conseguente alla presenza di sali disciolti al suo interno, diversi da quelli derivanti dall’acidità (citrati, tartrati e altri). In generale parliamo di sali di sodio, calcio, potassio e altri microelementi presenti in forma di cloruri, solfati e carbonati o altro. La presenza di questi sali in quantità anche minime può rafforzare la sensazione di freschezza dovuta all’acidità e dare in più una percezione salina o per l’appunto sapida. In termini enologici, un indicatore della possibile sapidità di un vino è l’estratto secco, ossia il residuo solido del vino dopo l’evaporazione di tutte le componenti liquide e dei gas in esse disciolti.

Tutti i termini di degustazione per Sapidità del Vino

sapido

Tutti i termini della Scala di Sapidità dei Vini Vino sapido. Per "sapido" intendiamo un vino che presenta una apprezzabile ...Scopri di più

ARGOMENTI CORRELATI


  • Il Glossario del Vino