Protocolli di Degustazione

Protcollo di degustazione Vini

1) Procedura di degustazione

Il vino viene presentato per la degustazione con la bottiglia avvolta in un apposito sacchetto di tessuto in modo da nascondere l’etichetta e ogni tipo di riferimento. La scheda di degustazione è precompilata con un numero progressivo che corrisponde al codice assegnato alla bottiglia, la tipologia del vino secondo la classificazione di Quattrocalici.it e l’annata di imbottigliamento. Il degustatore compie l’assaggio e compila i campi relativi alla degustazione assegnando un punteggio ai vari elementi dell’analisi organolettica, che vengono sommati per ottenere una valutazione secondo quanto indicato al punto 3).

2) Schema di valutazione

La valutazione di un vino viene espressa secondo una scala in centesimi. Un vino viene considerato “Passabile” dal punto di vista organolettico per una valutazione superiore a 65/100 e fino a 69/100. I vini nel range 70/100 fino a 74/100 vengono considerati “Discreti”. Da 75/100 a 80/100Buoni”. A partire da 80/100 fino a 85/100Piacevoli”. Soltanto le degustazioni dei vini con punteggi superiori a 80/100 vengono pubblicati da Quattrocalici.it.

3) Assegnazione del punteggio

Come di consueto, nella degustazione si prendono in considerazione gli aspetti visivo (Vista) olfattivo (Naso) e gustativo (Palato), ai quali aggiungiamo un ulteriore indice globale (Coerenza) per completare l’assegnazione del giudizio, e che valuta la coerenza di qualità dei vari aspetti dell’analisi organolettica. La somma di questi fattori, ciascuno dei quali ha un peso ovviamente diverso, dà origine al punteggio finale secondo la scheda che viene inviata al produttore.

Aspetti Punteggio max.
Vista 12 punti
Naso 36 punti
Palato 40 punti
Coerenza 12 punti
Totale 100 punti

L’analisi viene condotta nel dettaglio delle singole caratteristiche di ogni aspetto della degustazione, a ciascuna delle quali viene data una valutazione da 1 a 4 (1=Insufficiente; 2=Sufficiente; 3=Gradevole; 4=Pregevole), a sua volta moltiplicata per un fattore da 1 a 6 a seconda dell’importanza da noi attribuita alla caratteristica per comporre poi la scala dei centesimi:

Aspetto Caratteristica Fattore Punteggio max
Vista Limpidezza 1 4
Colore 2 8
Totale Vista 12
Naso Intensità 3 12
Complessità 3 12
Qualità 3 12
Totale Naso 36
Palato Struttura 2 8
Equilibrio 2 8
Intensità 2 8
Persistenza 2 8
Qualità 2 8
Totale Palato 40
Indice di Coerenza 12
TOTALE 100

Ad ogni fascia di  punteggio corrisponde un giudizio generale, che viene così riassunto:

Punteggio Titolo Descrizione
80-84/100 Piacevole Un vino che risponde in maniera eccellente alle esigenze di abbinamento organolettico della sua tipologia e superiore alle aspettative suscitate dalla stessa. Si fa apprezzare per il suo equilibrio e la sua armonia.
85-89/100 Pregevole Un vino che risponde in maniera eccellente alle esigenze di abbinamento organolettico della sua tipologia e superiore alle aspettative suscitate dalla stessa. Distinto per equilibrio e armonia, rivela una qualità decisamente superiore alla media e merita una particolare menzione.
90-94/100 Notevole Un vino che risponde in maniera eccellente alle esigenze di abbinamento organolettico della sua tipologia e superiore alle aspettative suscitate dalla stessa. Armonia, equilibrio e persistenza fuori dal comune, ne fanno un vino capace di sorprendere in ogni situazione.
95-99/100 Straordinario Un vino con pochi paragoni in termini di armonia, equilibrio e qualità generale, meritevole di essere indicato come esempio di eccellenza per la tipologia.
100/100 Incomparabile Un vino unico e senza paragoni, quasi ideale, non reale.

4) Classificazione simbolica

Per rendere più intuitiva la valutazione dei vini, abbiamo creato una classificazione per simboli, utilizzando dei fiori stilizzati. La corrispondenza in punti è la seguente:

    3 fiori= vini che appartengono alla fascia 80-84 punti;

    4 fiori= vini che appartengono alla fascia 85-89 punti;

    5 fiori= vini che appartengono alla fascia 90-100 punti.