La Guida ai vini d'Italia di Quattrocalici
Condividi questa pagina sui social   Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Introduzione ai vini Ortrugo d'Italia

L’Ortrugo è uno dei vini bianchi più tipici del Piacentino, frutto dell’omonimo vitigno autoctono, che sui colli di Piacenza, soprattutto nelle delle quattro valli principali, Val Tidone, Val d’Arda, Val Trebbia e Val Nure, vanta una lunga tradizione di coltivazione e vinificazione. L’Ortrugo esiste nele tipologie tranquillo, frizzante e spumante. E’ un vino che è stato lungamente dimenticato o poco considerato nelle sue zone di origine, tanto che si dice che il suo stesso nome derivi da una contrazione dialettale per “altro vino” in contrapposizione con le uve BArbera, Bonarda etc., largamente coltivate in queste zone dell’Emilia-Romagna. L’Ortrugo ha colore giallo paglierino tenue con riflessi verdolini, profumo delicato e fragrante, con nette sensazioni di mela golden. Il sapore è secco, con delicato retrogusto amarognolo. L’Ortrugo nelle versioni Frizzante e Spumante è un gradevole aperitivo e si abbina a coppa e salumi della tradizione Piacentina. Come vino tranquillo si abbina molto bene con antipasti magri, piatti a base di uova, con pesce e formaggi freschi.

Le caratteristiche dei vini Ortrugo

Colore, tipologie, vitigni e regioni di produzione dei vini Ortrugo d'Italia
ColoreBianco
Tipologiefermo, frizzante, spumante
VitigniOrtrugo
RegioneEmilia-Romagna

Guida alla degustazione dei vini Ortrugo

Scopriamo i segreti della degustazione dei vini Ortrugo nella Guida alla Degustazione dei vini d'Italia di Quattrocalici.

Denominazioni di origine per i vini Ortrugo

Tutti i libri sul vino consigliati