La Guida ai vini d'Italia di Quattrocalici
falerio-vino
Condividi questa pagina sui social   Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Introduzione ai vini Falerio d'Italia

La Falerio DOC è una denominazione di origine delle Marche che comprende tutta la provincia di Ascoli Piceno e una piccola parte della provincia di Fermo, con esclusione dei vigneti coltivati sopra i 700 metri s.l.m. I vini, esclusivamente bianchi, vengono prodotti con i vitigni Trebbiano toscano (20-50%), Passerina (10-30%) e Pecorino (10-30%), più altri vitigni a bacca bianca ammessi alla coltivazione per la regione Marche. Il Falerio dei Colli Ascolani è un vino fresco, secco e sapido, di buona bevibilità. Ha un colore giallo paglierino tenue dai riflessi verdolini, di ottima trasparenza. All’olfatto è gradevole, fruttato e floreale, con note di mele verdi e fiori di prato. Laddove la Passerina è in percentuale maggiore prevalgono le note fruttate del vitigno. Si abbina al meglio con  antipasti a base di pesce, molluschi e crostacei, e con le locali Olive Ascolane.

>

Le caratteristiche dei vini Falerio

Colore, tipologie, vitigni e regioni di produzione dei vini Falerio d'Italia

Guida alla degustazione dei vini Falerio

Scopriamo i segreti della degustazione dei vini Falerio nella Guida alla Degustazione dei vini d'Italia di Quattrocalici.

Denominazioni di origine per i vini Falerio

>

Argomenti correlati