La Guida ai vini d'Italia di Quattrocalici
Condividi questa pagina sui social   Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Introduzione ai vini Coda di Volpe d'Italia

Non è comune trovare vini basati sul vitigno Coda di Volpe in purezza. Infatti questo vitigno viene usato in uvaggio con le uve più importanti della regione Campania, quali FalanghinaFiano e Greco per dare vita ai più importanti vini DOCG e DOC della regione, quali ad esempio Fiano di Avellino DOCG, Greco di Tufo DOCG ma anche Sannio DOC, Vesuvio DOC e altre. Cionondimeno, in tempi più recenti alcuni viticoltori hanno iniziato a riscoprire le qualità di questo vitigno, che se vinificato con passione può portare a risultati di tutto rispetto. Il profilo sensoriale del vino ottenuto dal vitigno Coda di Volpe in purezza presenta un colore giallo paglierino con riflessi dorati. Al naso è gradevole, con note fruttate di pera, floreali di fiori gialli su di un sottofondo minerale. Al palato è sapido e abbastanza fresco per  acidità. Si abbina a pietanze a base di pasta o minestre e zuppe con verdure, piatti di portata a base di pesce o carni bianche, formaggi non molto stagionati.

>

Le caratteristiche dei vini Coda di Volpe

Colore, tipologie, vitigni e regioni di produzione dei vini Coda di Volpe d'Italia
ColoreBianco
Tipologiefermo, passito, spumante
VitigniCoda di Volpe
RegioneCampania

Guida alla degustazione dei vini Coda di Volpe

Scopriamo i segreti della degustazione dei vini Coda di Volpe nella Guida alla Degustazione dei vini d'Italia di Quattrocalici.

Denominazioni di origine per i vini Coda di Volpe

>

Argomenti correlati