L’Atlante delle Denominazioni di Origine di Quattrocalici

Ficodindia dell’Etna DOP

Ficodindia dell’Etna DOP

Caratteristiche del prodotto Ficodindia dell’Etna DOP

La denominazione d’origine protetta «Ficodindia dell’Etna» è riservata ai frutti del ficodindia appartenenti alle cultivar: gialla detta anche «Sulfarina» o «Nostrale», rossa detta anche«Sanguigna», bianca detta anche «Muscaredda» o «Sciannarina». È ammessa una percentuale non superiore al 5% di altri ecotipi. Sono considerati varianti di pregio le selezioni «Trunzara» o «Pannittera», delle cultivar bianca, rossa e gialla. La zona di produzione del «Ficodindia dell’Etna», che va dai 150 ai 750 m s.l.m., ricade nel territorio dei comuni di Bronte, Adrano, Biancavilla, Santa Maria di Licodia, Ragalna, Camporotondo, Belpasso e Paternò.

I Dettagli della denominazione Ficodindia dell’Etna DOP

Creata nel2003
RegioneSicilia
ProvincieCatania
Tipo di denominazioneDOP
MerceologiaFrutta

Il disciplinare della denominazione Ficodindia dell’Etna DOP

Il link rimanda alla pagina del disciplinare della denominazione Ficodindia dell’Etna DOP, con il pdf della versione aggiornata del disciplinare

Argomenti correlati

  • Registrati su Quattrocalici

  • Il Blog di Quattrocalici

    Quaderno di degustazione - My Wines

    Come compilare la scheda di degustazione per un vino

    La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
  • Le Regioni del Vino

  • My Wines – Quaderno per le Degustazioni

    My Wines - Quaderno di Degustazione