Compattezza del grappolo

Il Glossario sul Vino di Quattrocalici

La compattezza del grappolo è una delle caratteristiche legate al vitigno, e viene usata in ampelografia come descrittore per caratterizzare le varietà di vite.

I grappoli possono essere compatti, ossia con gli acini molto ravvicinati tra loro, o spargoli, ossia con acini distanziati gli uni dagli altri.

Un grappolo compatto ha un grande rapporto peso/volume, quindi tende ad essere più pesante. I vitigni che danno origine a grappoli compatti tendono pertanto ad essere più produttivi. Al tempo stesso però, la vicinanza degli acini li rende più sensibili all’attacco di parassiti e malattie e più vulnerabili alle intemperie. I vitigni che danno origine a grappoli spargoli tendono ad essere meno produttivi, ma le uve sono in genere più resistenti, e adatte all’appassimento sia in pianta che in fruttaio.

Tutti i termini del Glossario per: Compattezza del grappolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.