Verduzzo trevigiano - La Guida dei Vitigni d'Italia

vitigno verduzzo trevigiano

Il vitigno Verduzzo trevigiano

Il vitigno Verduzzo trevigiano sembra sia stato introdotto in Veneto dalla Sardegna all'inizio del secolo scorso, anche se finora non si è riusciti a collegarlo ad alcuna delle varietà di vite dell'Isola. E' molto meno noto e meno diffuso del Verduzzo friulano, e viene coltivato principalmente nelle province di Treviso e Venezia. Le principali differenze col suo omonimo friulano sono nella forma della foglia e del grappolo. Questo vitigno si trova raramente vinificato in purezza.

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Anno ins. Gruppi
Verduzzo Trevigiano B. 257 Pordenone, Treviso, Venezia 1970 Autoctoni

Caratteristiche del vitigno Verduzzo trevigiano

Colore Bacca: Bianca

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Verduzzo trevigiano ha le seguenti caratteristiche varietali:

  • Foglia: media, orbicolare o pentagonale, pentalobata.
  • Grappolo: medio, cilindrico-piramidale, alato e mediamente compatto.
  • Acino: medio Buccia: leggermente sottile di colore verde.

Coltura ed allevamento:

Il vitigno Verduzzo trevigiano predilige forme di allevamento abbastanza espanse e potature non esageratamente ricche

Caratteristiche produzione:

Il vitigno Verduzzo trevigiano ha elevata vigoria e dà produzione buone e costante

Caratteristiche vino:

Il vitigno Verduzzo trevigiano dà un vino giallo paglierino, di naso gradevole, sapore asciutto e piuttosto alcolico, sapido in bocca e delicatamente amarognolo.

Denominazioni in cui il vitigno è presente


IGT
Friuli-Venezia Giulia:, Veneto:
Veneto:
Friuli-Venezia Giulia:, Veneto:, Trentino-Alto Adige: