Uva Longanesi - La Guida dei Vitigni d'Italia

vitigno uva longanesi

Il vitigno Uva Longanesi

Il vitigno Uva Longanesi è originario di Boncellino (Bagnacavallo, in provincia di Ravenna), dove è stata rinvenuta la pianta madre nel podere della famiglia Longanesi (soprannominata “Bursòn”), che la vinifica ancora ai giorni nostri.  La vite venne trovata arrampicata ad una quercia, ed inizialmente si pensò che fosse un biotipo del Negretto. L’Uva Longanesi è stata riconosciuta ufficialmente nel Registro Nazionale Varietà di Vite da Vino nel 2000, e la sua coltivazione si è da allora espansa poi con rapidità nelle province di Ravenna, Forlì-Cesena e Bologna.

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Anno ins. Gruppi
Uva Longanesi N. 357 Emilia-Romagna 2001 Autoctoni

Caratteristiche del vitigno Uva Longanesi

Colore Bacca: Nera

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Uva Longanesi ha le seguenti caratteristiche varietali:

  • Foglia: foglia media, pentagonale, pentalobata
  • Grappolo: conico-cilindrico, allungato, alato, mediamente compatto o spargolo
  • Acino: medio-grande, sferico  Buccia: consistente di colore blu-nero
     

Coltura ed allevamento:

Caratteristiche produzione:

Caratteristiche vino:

Il vitigno Uva Longanesi dà un vino rosso rubinodai riflessi violacei; al naso è piacevolmente fruttato con note di piccoli frutti rossi; al palato è di sapore leggermente amarognolo, fresco, tannico e di buona struttura.

Denominazioni in cui il vitigno è presente