Rossola nera - La Guida dei Vitigni d'Italia

vitigno rossola nera

Il vitigno Rossola nera

Il vitigno Rossola nera è presente esclusivamente in Valtellina. Rientra nell'uvaggio delle locali denominazioni essendo varietà idonea alla coltivazione nell'area, ma non viene espressamente menzionata in alcuna di esse. Il colore degli acini ha probabilmente dato origine al suo nome. Nell'uvaggio dei vini valtellinesi apporta buona acidità, favorendone la conservazione e l'invecchiamento.

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Anno ins. Gruppi
Rossola Nera N. 215 Rossola Lombardia 1971 Autoctoni

Caratteristiche del vitigno Rossola nera

Colore Bacca: Nera

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Rossola nera ha le seguenti caratteristiche varietali:

  • Foglia: medio-piccola, pentagonale, trilobata
  • Grappolo: medio, cilindrico, compatto, con un'ala pronunciata
  • Acino: medio, sferico Buccia: sottile di colore violetto

Coltura ed allevamento:

Caratteristiche produzione:

Il vitigno Rossola nera ha elevata rusticità e presenta un’ottima resistenza ai freddi primaverili, di buona vigoria e fertilità con uve caratterizzate da un’elevata acidità. E' però sensibile alla botrite e all’oidio.

Caratteristiche vino:

Il vitigno Rossola nera dà un vino dal colore rubino un pò scarico. E' caratterizzato da una buona acidità che lo rende utile in uvaggi con altri vitigni per l’apporto di freschezza.

Denominazioni in cui il vitigno è presente