Primitivo - La Guida dei Vitigni d'Italia

vitigno primitivo

Il vitigno Primitivo

Il vitigno Primitivo, diffuso al sud dall'Abruzzo alla Basilicata e dalla Sardegna alla Campania, trova in Puglia, nella zona di Manduria il suo territorio di elezione. Le sue origini sono incerte, ma si ritiene sia di provenienza dalmata, e che sia stato portato in Puglia più di 2000 anni fa dall'antico popolo degli Illiri. Il suo nome deriva sicuramente dalla precocità di maturazione delle uve. Le caratteristiche di intensità e di corpo dei vini ottenuti col vitigno primitivo, unitamente alla sua alta produttività (anche se non molto costante) hanno fatto si che in passato fosse utilizzato soprattutto come vino da taglio. Soltanto in tempi più recenti, lavorando sulla riduzione delle rese, ritornando a forme di allevamento tradizionale (alberello pugliese) ed utilizzando tecniche di vinificazione più accurate, il Primitivo ha portato a prodotti veramente notevoli che ne hanno detterminato la riscoperta da parte del grande pubblico.

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Osservazione regioni Anno ins. Gruppi
Primitivo N. 199 Zinfadel Abruzzo, Basilicata, Campania, Lazio, Sardegna, Umbria Bari, Brindisi, Foggia, Lecce, Taranto, Caserta Molise 1970 Locali

Caratteristiche del vitigno Primitivo

Colore Bacca: Nera

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Primitivo ha le seguenti caratteristiche varietali:

  • Foglia: media, pentagonale, quinquelobata
  • Grappolo: medio, lungo, conico-cilindrico semplice, alato o doppio, mediamente compatto
  • Acino: medio, sferoidale   Buccia:di medio spessore, bluastra e con abbondante pruina

Coltura ed allevamento:

Il vitigno Primitivo teme la siccità e le alte temperature, Il sistema di allevamento tradizionale è ad alberello pugliese con 4-5 speroni.

Caratteristiche produzione:

Il vitigno Primitivo ha vigoria media ed epoca di maturazione precoce, produttività elevata ma poco costante.

Caratteristiche vino:

Il vitigno Primitivo dà un vino di colore rosso rubino scuro molto intenso. Al naso è speziato e fruttato. Al palato si presenta caldo, morbido, giustamente tannico. Di grande struttura e notevole persistenza.