Nieddera - La Guida dei Vitigni d'Italia

Il vitigno Nieddera

Il vitigno Nieddera

Il vitigno Nieddera è presente in Sardegna, in piccolissimi appezzamenti soprattutto nelle province di Cagliari, Nuoro ed Oristano. In Sardo "Nieddu" significa nero, da cui Nieddera, ossia un vitigno a bacca nera, molto scura, che produce vini dalla colorazione intensa. Il Nieddera ha origini incerte, anche se per alcuni sembrerebbe originare dal Carignano, vitigno autoctono Sardo. Viene utilizzato nella produzione del vino IGT Valle del Tirso.

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Anno ins. Gruppi
Niedderra N. 170 Sardegna Sardegna 1971 Autoctoni

Caratteristiche del vitigno Nieddera

Colore Bacca: Nera

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Nieddera ha le seguenti caratteristiche varietali:

  • Foglia: media, pentagonale, pentalobata
  • Grappolo: medio, conico, con una o due ali
  • Acino: medio, sferico Buccia: sottile, non molto pruinosa

Coltura ed allevamento:

Caratteristiche produzione:

Caratteristiche vino:

Il vitigno Nieddera dà vini rossi di notevole corpo e struttura.

Denominazioni in cui il vitigno è presente