Negroamaro precoce - La Guida dei Vitigni d'Italia

negroamaro precoce

Il vitigno Negroamaro precoce

Il vitigno Negroamaro precoce è di scoperta molto recente, del 1994 e dovuta al programma di miglioramento genetico dei vigneti del Salento promosso dall'Istituto Sperimentale per la Viticoltura di Conegliano Veneto.  In un vigneto di Negroamaro era stao individuato un ceppo che presentava caratteristiche del tutto particolari: risultava infatti in deciso anticipo nell'epoca di invaiatura e nella maturazione rispetto ai ceppi vicini. Le caratteristiche ampelografiche, produttive e genetiche del vitigno corrispondono in tutto al vitigno Negroamaro, fatta eccezione la decisa precocità di maturazione (almeno 20 giorni) che influenza in modo evidente e positivo, le componenti chimiche del'uva e conseguentemente dei mosti.

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Osservazione regioni Anno ins. Gruppi
Negroamaro Precoce N. 361 Bari, Brindisi, Lecce, Taranto Basilcata 2001 Locali

Caratteristiche del vitigno Negroamaro precoce

Colore Bacca: Nera

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Negroamaro precoce ha foglia medio-grande, pentagonale, tri o pentalobata. Il suo grappolo è medio, conico, serrato. L'acino è piccolo, sferico con buccia di colore nero-blu.

Coltura ed allevamento:

Il vitigno Negroamaro precoce

Caratteristiche produzione:

Il vitigno Negroamaro precoce ha maturazione precoce e vigoria media.

Caratteristiche vino:

Il vitigno Negroamaro precoce

Denominazioni in cui il vitigno è presente