Minutolo - La Guida dei Vitigni d'Italia

Vitigno Minutolo

ll vitigno Minutolo è presente da tempo remoto nella val d'Itria dov'era conosciuto come Fiano Minutolo volendolo così imparentare al più noto Fiano campano o Moscatellina, per le sue caratteristiche aromatiche. In realtà i caratteri ampelografici e l'aromaticità lo rendono completamente di verso dal Fiano originario della zona di Avellino. E' stato usato in minima percentuale nelle DOC Locorotondo e Martina Franca, ma subito sostituito da Bianco D'Alessando e Verdeca, più redditizi e ormai più comuni in queste zone. Il Minutolo è stato riscoperto dall'enologo Pasquale Carparelli della cantina Torrevento, nel corso di una ricerca volta a ritrovare i vecchi vigneti dispersi nel territorio.

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Anno ins. Gruppi
Minutolo B. 455 Barletta-Andria-Trani, Taranto, Brindisi, Lecce 2011 Nazionali, Aromatici

Caratteristiche del vitigno Minutolo

Colore Bacca: Bianca

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Minutolo ha le seguenti caratteristiche varietali:

  • Grappolo: Medio, piramidale, alato, mediamente spargolo
  • Acino: Sferico, di medie dimensioni; Buccia: gialla, tendente al rosa con la maturità; Polpa: Succosa e aromatica.

Coltura ed allevamento:


Il vitigno Minutolo ha fertilità e vigoria elevate. Il suo habitat ideale sono i terreni argillosi e calcarei come quelli della Valle d'Itria. 

Caratteristiche produzione:


Il vitigno Minutolo ha produttività elevata e costante.

Caratteristiche vino:


Il vitigno Minutolo dà un vino di colore giallo paglierino con riflessi dorati, intenso, fine e di buona persistenza. Al naso presenta note fruttate di pesca e albicocca mature e tenui note floreali. Dà un vino secco e morbido, di buona struttura, persistente ed equilibrato. L'aromaticità che contraddistingue il vitigno Minutolo lo rende adatto a produrre vini spumantizzati ed in alcuni casi anche passiti e gli conferisce anche una buona predisposizione all'invecchiamento. Con un buon lavoro in vigna e in cantina, può dare un vino di buon corpo ma facile beva, con una spiccata acidità e freschezza.