Melara - La Guida dei Vitigni d'Italia

vitigno melara

Il vitigno Melara

Il vitigno Melara è coltivato principalmente nella provincia di Piacenza, si hanno scarse documentazioni storiche e si ignora quasi del tutto le origini. E' conosciuto anche con il sinonimo Merlara, e deve il suo nome alle marcate note aromatiche di miele sviluppate dal vino ricavato dalle sue uve appassite. Lo spessore delle bucce rende infatti il vitigno Melara particolarmente predisposto all'appassimento.

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Anno ins. Gruppi
Melara B. 339 Emilia-Romagna 1999 Autoctoni

Caratteristiche del vitigno Melara

Colore Bacca: Bianca

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Melara ha le seguenti caratteristiche varietali:

  • Foglia: piccola, pentagonale, pentalobata.
  • Grappolo: medio, piramidale, corto, mediamente compatto.
  • Acino: grande, ovale Buccia: mediamente spessa di colore giallo-verde.

Coltura ed allevamento:

Caratteristiche produzione:

Caratteristiche vino:

Il vitigno Melara dà un vino di color giallo carico, al naso ha sentori di fiori bianchi, dolci e speziati e note di moscato, spezie e miele. In bocca è pieno, equilibrato e di buona persistenza, con una leggera nota aromatica.

Denominazioni in cui il vitigno è presente


DOC
Emilia-Romagna: