Marzemina bianca - La Guida dei Vitigni d'Italia

vitigno marzemina bianca

Il vitigno Marzemina bianca

Il vitigno Marzemina bianca è una varietà d'uva di antichissima coltivazione, anche se non si sa molto delle sue origini: secondo alcuni proviene dalla Borgogna, e si è poi diffuso in Germania, Austria, Svizzera ed Italia. Alcuni lo indicano come sinonimo dello “Chasselas dorato“. Questo vitigno era molto coltivato a Treviso, sui Colli Euganei e nelle altre località vinicole del Veneto, soprattutto nella zona del Lison-Pramaggiore. E' stata anche  chiamata Sciampagna perchè dà origine ad un vino aromatico e frizzante. Nella zona di Breganze questo vino viene passato sulle vinacce del Torcolato, cosa che gli conferisce maggior corpo e aromaticità. Il vitigno marzemina bianca  viene utilizzato in uvaggi con altre varietà a frutto bianco come Prosecco (Glera), Verduzzo, Chardonnay, Verdiso e Vespaiola.

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Osservazione province Anno ins. Gruppi
Marzemina Bianca B. 329 Marzemina* Padova, Treviso, Venezia, Vicenza 1994 Autoctoni

Caratteristiche del vitigno Marzemina bianca

Colore Bacca: Bianca

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Marzemina bianca ha le seguenti caratterisstiche varietali:

  • Foglia: media, orbicolare, trilobata.
  • Grappolo: medio, piramidale allungato e alato di media compattezza.
  • Acino: grande, sferico Buccia: pruinosa e spessa di colore giallo dorato.

Coltura ed allevamento:

Il vitigno Marzemina bianca ha vigoria elevata ed epoca di maturazione media.

Caratteristiche produzione:

Caratteristiche vino:

Il vitigno Marzemina bianca dà un vino giallo paglierino dal profumo intenso, fruttato e dal sapore sapido e leggermente amarognolo.

Denominazioni in cui il vitigno è presente