Magliocco canino - La Guida dei Vitigni d'Italia

vitigno magliocco

Il vitigno Magliocco canino

Il vitigno Magliocco canino è coltivato fin dai tempi antichi in Calabria, Marche e in parte della Sicilia, il Magliocco canino appartiene alla vasta famiglia dei Magliocchi tipici della viticoltura calabrese, tra i quali spicca per il grandissimo potenziale enologico che possiede rispetto agli altri. L’origine del sinolare nome è sconosciuta, forse perchè il grappolo si presenta piccolo come un pugno o maglio. Il Magliocco canino è coltivato da pochi produttori sulla parte tirrenica delle coste della Calabria, nelle provincie di Cosenza e Catanzaro. Si è creata confusione tra il Magliocco e il Gaglioppo che qualcuno continua a chiamare "Magliocco" o "Mantonico nero", ma in realtà si tratta di due varietà distinte che danno risultati organolettici completamente differenti.

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Anno ins. Gruppi
Magliocco Caninno N. 125 Calabria 1971 Autoctoni

Caratteristiche del vitigno Magliocco canino

Colore Bacca: Nera

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Magliocco Canino ha le seguenti caratteristiche varietali:

  • Foglia: grande, orbicolare pentalobata
  • Grappolo: medio, di forma conica, alato , mediamente compatto
  • Acino: medie non uniforme, di forma ellittica- troncovoidale Buccia: molto pruinosa, di spessore da medio a spesso, consistente, colore da rosso-violetto a blu-nero

Coltura ed allevamento:

Il vitigno Magliocco Canino

Caratteristiche produzione:

Caratteristiche vino:

Il vitigno Magliocco dà un vino molto elegante e fine, di colore rosso rubino carico, spiccati aromi di frutta secca, gusto armonico e morbido, buona alcolicità, bassa acidità e una buona propensione all’invecchiamento.