Incrocio Bruni 54 - La Guida dei Vitigni d'Italia

vitigno incorcio bruni 54

Il vitigno Incrocio Bruni 54

Il vitigno Incrocio Bruni 54 è stato creato nel 1936 dall'ampelografo marchigiano di fama internazionale prof. Bruni che lavorò per il Ministero dell’Agricoltura nel periodo 1930-1950, incociando le varietà Sauvignon e Verdicchio. E' diffuso pressochè esclusivamente nelle Marche, tra Ancona e Macerata. Il "precursore" Sauvignon dona al vino finezza, con una particolare nota aromatica, floreale ed a volte di frutta acerba e salvia.

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Anno ins. Gruppi
Incrocio Bruni 54 B. 108 Marche, Toscana, Umbria 1971 Incroci

Caratteristiche del vitigno Incrocio Bruni 54

Colore Bacca: Bianca

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Incrocio Bruni 54 ha le seguenti caratteristiche varietali:

  • Foglia: media, orbicolare, pentalobata
  • Grappolo: medio, piramidale, alato e compatto
  • Acino: .medio, obovoide Buccia: di colore verde-giallo

Coltura ed allevamento:

Caratteristiche produzione:

Il vitigno Incrocio Bruni 54 ha buona vigoria ed epoca di maturazione precoce, dà una produzione buona e regolare.

Caratteristiche vino:

Il vitigno Incrocio Bruni 54 dà un vino di colore giallo tenue, dal profumo gradevole lievemente aromatico con note di moscato, dal sapore asciutto, leggermente amarognolo, di buona struttura. Viene utilizzato esclusivamente in uvaggi.

Denominazioni in cui il vitigno è presente