Gosen - La Guida dei Vitigni d'Italia

vitigno gosen

Il vitigno Gosen

Il vitigno Gosen è stato ottenuto nel 1950 da Rebo Rigotti, come incrocio tra Cabernet franc e Marzemino gentile (Incrocio Rigotti n. 123-4). Sono state condotte sperimentazioni a vari livelli e le ultime selezioni sono state condotte da parte dell'Istituto Agrario di San Michele all'Adige attorno al 2000. Il vitigno Gosen è iscritto al Registro nazionale varietà di vite da vino dall'anno 2002. È un vitigno particolarmente indicato per entrare nella composizione di vini di tipo bordolese, e di vini da invecchiamento con affinamento in legno. Infatti, le caratteristiche legate ai tannini e alle sostanze coloranti di questo vitigno sono tali da permettere un'ottima evoluzione nel tampo e migliorare anche le caratteristiche degli altri componenti dell’assemblaggio. I vini ottenuti con quest’incrocio, hanno una maturazione piuttosto lenta e hanno una buona predisposizione all’affinamento in barrique.

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Osservazione province Anno ins. Gruppi
Gosen N. 367 Trento Verona 2002 Incroci

Caratteristiche del vitigno Gosen

Colore Bacca: Nera

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Gosen ha le seguenti caratteristiche varietali:

  • Grappolo: medio, cilindrico, allungato, spargolo
  • Acino: elissoidali Buccia: consistente, di ccolore nero-bluastro.

Coltura ed allevamento:

Caratteristiche produzione:

Il vitigno Gosen è di buona vigoria, epoca di maturazione tardiva. Buona la produttività.

Caratteristiche vino:

Il vitigno Gosen dà un vino rosso rubino granato, al naso presenta una leggera nota erbacea, è dotato di ottima struttura e tannicità.

Denominazioni in cui il vitigno è presente