Fortana - La Guida dei Vitigni d'Italia

vitigno fortana

Il vitigno Fortana

Il vitigno Fortana ha origine francese del vitigno e l'origine di uno dei sinonimi della Fortana, Uva d'oro, venga dalla zona di probabile provenienza (Côte d'Or, Borgogna), Si pensa anche che "Fortana" derivi da "Fruttana" nome arcaico del vitigno che fa riferimento alla sua produttività. Ha la particolarità di essere uno dei pochi vitigni italiani "franco di piede" perchè nella DOC Bosco Eliceo, una delle sue zone d'elezione, la presenza di terreni sabbiosi non ha consentito la diffusione della fillossera.

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Anno ins. Gruppi
Fortana N. 84 Uva d'Oro Emilia-Romagna, Lombardia 1970 Locali

Caratteristiche del vitigno Fortana

Colore Bacca: Nera

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Fortana ha le seguenti caratteristiche varietali:

  • Foglia: pentagonale, medio-grande, con 3 o 5 lobi.
  • Grappolo: grande, piramidale e allungato, leggermente serrato.
  • Acino: grande, ellissoidale Buccia: sottile e tenera, molto ricca di pruina e dal colore nero-blu.

Coltura ed allevamento:

Caratteristiche produzione:

La maturazione del vitigno Fortana è tardiva, la vigoria buona.

Caratteristiche vino:

Il vitigno Fortana, in purezza, dà un vino di non particolare pregio, con elevata acidità, sapido, tannico e poco alcolico, adatto anche alla spumantizzazione.