Carmènere - La Guida dei Vitigni d'Italia

vitigno carmenere

Il vitigno Carmenère

Il vitigno Carmenère deriva dall'antica "Vitis Biturica" di origine Albanese e portata in Francia dai Romani. Il nome potrebbe avere origine da "carminio", per via del colore porpora intenso del vino che se ne ricava. Da questa vite originaria derivano tutti i vitigni Bordolesi. Il Carmenere è molto delicato e soggetto all'acinellatura (aborto floreale) per questi motivi in Francia ne è stata abbandonata quasi del tutto la coltivazione, e oggi il paese nel quale è più diffuso è il CIle. In Italia si trova in Veneto e nel Friuli Venezia Giulia,  dove in passato il Carmenere è stato introdotto perchè confuso con il Cabernet Franc. In realtà morfologicamente assomiglia più al Merlot, dal quale si differenzia per il colore delle foglie giovani (verdi nel Merlot, rossiccie nel Carmenere) e per l'epoca di maturazione, essendo il Carmenère più precoce di un paio di settimane.

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Osservazione province Osservazione regioni Anno ins. Gruppi
Carmenère N. 336 Cabernet*, Cabernet italiano*, Cabernet nostrano Trento Lombardia, Toscana Belluno, Gorizia, Padova, Pordenone, Rovigo, Treviso, Venezia, Verona, Vicenza, Udina Bolzano Emilia-Romagna 1996 Internazionali, Locali

Caratteristiche del vitigno Carmènere

Colore Bacca: Nera

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Carmenère ha le seguenti caratterisitiche varietali:

  • Foglia: media, pentalobata, leggermente allungata
  • Grappolo: medio, cilindro-conico, alato, spargolo (anche a causa di frequente acinellatura).
  • Acino: medio Buccia: pruinosa, consistente; la polpa ha un sapore molto erbaceo.

Coltura ed allevamento:

Il vitigno Carmenère si adatta alle diverse forme di allevamento e di potatura con livello di espansione scelto in funzione degli ambienti prescelti atti alla coltura.

Caratteristiche produzione:

Il Carmenère ha notevole vigoria e produttività media e costante.

Caratteristiche vino:

Il Carmenere dà un vino di colore rosso rubino intenso, tendente al violaceo, di corpo, alcolico, provvisto di un lieve e caratteristico sapore erbaceo. Con l'invecchiamento si affina notevolmente. Vinificato con altri vini ne migliora notevolmente le caratteristiche organolettiche.