Alionza - La Guida dei Vitigni d'Italia

vitigno alionza

Il vitigno Alionza

L'Alionza è un vitigno a bacca bianca di origini incerte. E' di probabile provenienza slava, da cui l'appellazione "Uva schiava" che gli è attribuita nella zona di Bologna. Lo si può torvare presente da molto tempo nelle province di Bologna e Modena , ed un tempo era coltivato insieme ad altri vitigni nelle "alberate" locali. E' considerato un vitigno in via di estinzione, e se ne contano meno di 50 ettari in tutta Italia.

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Anno ins. Gruppi
Alionza B. 315 Emilia-Romagna 1987 Autoctoni

Caratteristiche del vitigno Alionza

Colore Bacca: Bianca

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Alionza ha le seguenti caratteristiche varietali:

  • Foglia: media, pentagonale, pentalobata.
  • Grappolo: grosso, piramidale, con una o due ali di grandi dimensioni, abbastanzaspargolo.
  • Acino:  grosso,  sferoidale Buccia:  pruinosa, spessa, consistente, di colore giallo.

Coltura ed allevamento:

Il vitigno Alionza predilige terreni ben esposti e climi caldi

Caratteristiche produzione:

Il vitigno Alionza ha produzione buona e regolare

Caratteristiche vino:

Il vitigno Alionza dà un vino paglierino, armonico, serbevole e di giusto corpo.

Denominazioni in cui il vitigno è presente


IGT