Vitigni semiaromatici

I vitigni semiaromatici

Aromatici si definiscono quei vitigni le cui bacche contengono in misura significativa sostanze appartenenti al gruppo dei terpeni (le più note sono il geraniolo, il linalolo e il nerolo), responsabili dei comunemente detti "profumi primari", riscontrabili sia nei vini finiti che nella bacche mature.

Semiaromatici sono invece quei vitigni che pur avendo dei profumi di tipo primario più o meno caratteristici e generalmente riconoscibili con una certa facilità, non sviluppano un'intensità tale da classificarli come pienamente aromatici.

Per maggiori chiarimenti, vedi il nostro articolo sulle classi dei profumei nei vini.

Vitigni semiaromatici sono ad esempio: a bacca bianca, il Sauvignon, il Riesling, il Prosecco, lo Chardonnay, il Kerner, il Sylvaner, e a bacca rossa come il Cabernet Sauvignon, il Merlot e il Cabernet Franc;


Toscana
vitigno aleatico
Trentino-Alto Adige
vitigno cabernet franc
Trentino-Alto Adige
vitigno cabernet sauvignon
Emilia-Romagna
vitigno centesimino
Friuli-Venezia Giulia
vitigno chardonnay
Veneto
vitigno glera
Veneto
vitigno glera lunga
Trentino-Alto Adige
vitigno lagrein
Friuli-Venezia Giulia
vitigno merlot
Trentino-Alto Adige
vitigno muller thurgau
Piemonte
vitigno nascetta
Friuli-Venezia Giulia
vitigno riesling italico
Friuli-Venezia Giulia
vitigno riesling renano
Friuli-Venezia Giulia
vitigno sauvignon
Trentino-Alto Adige
vitigno sylvaner verde