Le IGT della regione Emilia-Romagna


Le IGT dell'Emilia-Romagna

Le IGT dell'Emilia Romagna

L'Emilia-Romagna è una delle più grandi regioni vinicole italiane, ed i suoi 60.000 ettari vitati la collocano al quarto posto dopo Sicilia, Puglia, Veneto e Toscana. La sua produzione vinicola si aggira sui 6 milioni di ettolitri, al secondo posto dopo il Veneto. Questi dati sono soggetti chiaramente a variazione annuale, così come le classifiche nazionali, soprattutto per quanto riguarda la produzione. Una realtà così importante non poteva non essere degnamente rappresentata da una costellazione di denominazioni di tutto rispetto. Tra queste, le 9 Indicazione geografiche tipiche suddivise tra le sue 9 province, coprono tutta la superficie regionale. 63 vitigni menzionati nelle denominazioni della regione, tra cui alcuni dei più importanti a livello nazionale, come il Trebbiano romagnolo ed il Sangiovese. Una realtà enograstronomica ai massimi livelli accompagna questa produzione vinicola di tutto rispetto.

Denominazione Regioni Provincia Esiste dal
Bianco di Castelfranco Emilia IGT Emilia-Romagna Bologna, Modena 1995
Emilia o dell'Emilia IGT Emilia-Romagna Bologna, Ferrara, Modena, Reggio Emilia 1995
Forlì IGT Emilia-Romagna Forli-Cesena 1995
Fortana del Taro IGT Emilia-Romagna Parma 1995
Ravenna IGT Emilia-Romagna Ravenna 1995
Sillaro o Bianco del Sillaro IGT Emilia-Romagna Rimini 1995
Terre di Veleja IGT Emilia-Romagna Piacenza 1997
Val Tidone IGT Emilia-Romagna Piacenza 1995
Rubicone IGT Emilia-Romagna Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini, Bologna 1995